Invalidità del testamento

Abbiamo visto sino ad ora varie ipotesi d'invalidità del testamento;
cerchiamo, ora, di riassumerle e di integrarle per avere una visione unitaria dei casi d'invalidità, ricordando che il testamento ha una particolare natura, che si esprime nella autonomia delle singole disposizioni rispetto all'intero atto.

nullità del testamento o delle singole disposizioni

mancanza delle forme previste dalla legge - È nullo l'intero testamento ( art. 606 c.c.)
testamento congiuntivo o reciproco, redatto, cioè da più testatori o reciprocamente a favore di due o più testatori ( art. 589 c.c.) - È nullo l'intero testamento
violenza fisica - È nullo l'intero testamento
incapacità a ricevere del notaio, del tutore ( artt.  596 , 597, 598 c.c. )
motivo illecito se è stato l'unico che ha determinato il testatore a disporre ( art. 626 c.c.)
indeterminatezza assoluta del beneficiario ( art. 628)
condizione illecita o impossibile solo se è stata l'unico motivo che ha spinto il testatore a disporre ( art. 634 c.c.)

Passiamo ai casi di annullabilità.

annullabilità dell'intero testamento o delle singole disposizioni

errore, violenza e dolo ( art. 624 c.c.)
difetto di forma quando non è prevista la nullità ( art. 606 c.c.); è annullabile l'intero testamento
incapacità a disporre per testamento ( art. 591 c.c.); è annullabile l'intero testamento

 

Torna alla home page     
 
Torna alla sommario della sezione