Diritto d'autore

 
 

È un diritto assoluto che ha ad oggetto beni immateriali, cioè opere dell'ingegno.
In altre parole il diritto d'autore tutela le idee nei campo scientifico, letterario, musicale, teatrale etc. purché siano dotate di originalità espressiva. 
Non bisogna confondere, però, l'idea (corpus mysticum) con l'oggetto(corpus materiale) attraverso il quale questa diviene fruibile, ad esempio il romanzo con il libro; oggetto della tutela è l'idea e non il bene attraverso il quale è resa fruibile.
Ricordiamo che il software è tutelato secondo il diritto d'autore. Passiamo, ora, a considerare i diritti che spettano all'autore dell'opera che sono di due tipi, patrimoniali e morali, vediamoli:

diritti patrimoniali che spettano all'autore
è considerato come il proprietario dell'opera
la può sfruttare in tutti i modi che ritiene opportuni
la può trasferire
può costituirvi dei diritti
diritti morali che spettano all'autore
diritto ad essere riconosciuto autore dell'opera
diritto ad opporsi a tagli o modificazioni
diritto di inedito

I diritti di utilizzazione economica dell'opera durano tutta la vita  dell'autore e sino al termine del settantesimo anno solare dopo la sua morte, mentre se si tratta di opere anonime o pseudonime la durata è di settanta anni dalla prima pubblicazione. I diritti morali sono invece imprescrittibili.

 
Torna al sommario imprenditore