Società e comunione

Non bisogna confondere la società con la comunione; se è infatti vero che in entrambi i casi vi sono più persone che possiedono lo stesso bene, diversa è, di regola, la natura del bene e, soprattutto, diverso è lo scopo per il quale lo si usa.
La comunione, infatti, è costituita o mantenuta al solo scopo del godimento di una o più cose (art. 2448 c.c.), mentre nella società i beni sono messi in comune per esercitare un'attività d'impresa.

Rispondi a queste domande

1) Tizio e Caio sono comproprietari di un palazzo di 4 piani e hanno dato in locazione tutti gli appartamenti, Tizio però, incontra Mevio che gli dice che entrambi hanno costituito una Snc irregolare e li invita a iscrivere la società nel registro delle imprese, ha ragione Mevio?

2) Tizio e Caio sono comproprietari di un palazzo di 4 piani e hanno dato in locazione tutti gli appartamenti. Gli inquilini, però nella riunione di condominio chiedono ai proprietari di poter usufruire di una serie di servizi sempre relativi agli appartamenti in locazione; in particolare chiedono che sia istituito un servizio di pulizia delle scale e degli stessi appartamenti, l'installazione delle gettoniere negli ascensori e di un servizio di custodia degli autoveicoli. I due proprietari dopo aver analizzato i costi dei servizi, accettano di fornirli agli inquilini ed è pattuito il compenso.  Tizio però, incontra Mevio che gli dice che entrambi hanno costituito una Snc irregolare e li invita a iscrivere la società nel registro delle imprese, ha ragione Mevio?

Torna al sommario società