Il modo

nozione

il modo, o onere, Ŕ  un peso imposto dall'autore di un atto liberalitÓ sul beneficiario dell'atto stesso

Di solito quando si pone in essere un atto di liberalitÓ, per esempio una donazione, non si pretende nulla dal beneficiario dell'atto;
Tuttavia, in certi casi, l'autore dell'atto pu˛ volere qualcosa dal beneficiario, potrebbe stabilire, ad esempio, che il beneficiario della donazione di una casa dovrÓ erigere nel giardino una statua del donante.

Non bisogna per˛ confondere in modo con la condizione;
il donante, infatti, non dice: "ti dar˛ la mia casa a condizione che mi erigerai la statua"
ma dice: " ti ho donato la casa, e se la accetti dovrai costruire una statua nel giardino".
Di conseguenza il modo obbliga semplicemente il beneficiario, ma non sospende l'efficacia dell'atto di liberalitÓ.

Potrebbe darsi che l'autore dell'atto di liberalitÓ imponga un onere eccessivamente gravoso per il beneficiario; in questo caso il beneficiario non Ŕ tenuto all'esecuzione dell'obbligo oltre il valore di ci˛ che ha ricevuto.

Nel caso in cui il modo fosse impossibile o illecito, si ha per non apposto, salvo che non risulti essere l'unico motivo che ha determinato la liberalitÓ.

Se, infine, il beneficiario non adempie l'onere, chiunque ha interesse pu˛ agire per il suo adempimento. In ogni caso, per˛, inadempimento dell'onere non comporta la risoluzione del negozio, a meno che questa non sia stata prevista come conseguenza dell'inadempimento.

punto elenco Torna alla home page     
 
punto elenco Torna al sommario della sezione