CapacitÓ e rappresentanza

La cambiale, pu˛ essere emessa da chi Ŕ in possesso della capacitÓ di agire e dai minori emancipati autorizzati all'esercizio di un'impresa.
Negli altri casi sono state previste particolari cautele per l'emissione da parte di incapaci, vediamole:

genitore o tutore se non autorizzati all'esercizio di un'impresa per conto del minore o interdetto possono obbligarsi cambiariamente in nome di questi ultimi solo con la autorizzazione del tribunale
minore emancipato non autorizzato all'esercizio del commercio e inabilitato possono assumere obbligazioni cambiarie solo  se la loro firma sia accompagnata da quella del curatore con la clausola "per assistenza "o altra equivalente. In mancanza il curatore Ŕ obbligato personalmente

Rappresentanza

falso rappresentante Ŕ obbligato cambiariamente come se avesse firmato in proprio e, se ha pagato, ha gli stessi diritti che avrebbe avuto il preteso rappresentato. Ugualmente accade al rappresentante  che abbia ecceduto i suoi poteri
rappresentanza generale il rappresentante generale non ha, di regola, il potere di obbligarsi in nome e per conto del rappresentato, salvo che rappresenti un imprenditore commerciale; nella cambiale deve risultare il rapporto di rappresentanza con l'indicazione "per procura" o equivalente

 

Torna al sommario titoli
Torna alla home page